Sessualità: il pavimento pelvico nella donna

Sessualità-il-pavimento-pelvico-nella-donna-Medìs

Lo stato di salute del pavimento pelvico nella donna:
dall’incontinenza alle disfunzioni sessuali e il dolore pelvico cronico

Nella donna l’incontinenza urinaria ed il dolore pelvico cronico possono essere strettamente correlati con la disfunzione sessuale, determinando ricadute negative sulla qualità della vita individuale e di coppia.
Le problematiche sessuali femminili sono un disturbo che affligge una parte non indifferente di donne. Si è visto che nel corso della visita ginecologica soltanto il 3% delle donne riferisce spontaneamente di avere disfunzioni della sfera sessuale tra cui l’incontinenza, mentre se specificatamente intervistate la percentuale sale fino al 20%.

Una donna che soffre di incontinenza o di perdite di alcune gocce di urina durante i rapporti sessuali (nota come incontinenza coitale) tende a vergognarsi, a sentirsi non seduttiva ed insicura tanto da arrivare in alcuni casi a rinunciare alla propria vita sessuale.

Tale disturbo impatta gravemente sulla capacità della donna di raggiungere l’orgasmo, sulla propria soddisfazione sessuale e più in generale sulla sua qualità di vita.
L’impatto dell’incontinenza urinaria sulla vita sessuale della donna, soprattutto in presenza di incontinenza coitale, talvolta è talmente devastante da portare all’abbandono dell’attività sessuale generando tensioni nel rapporto di coppia.

Un altro problema strettamente correlato alla disfunzione sessuale è il dolore pelvico cronico (noto anche con l’acronimo inglese CPPS Chronic Pelvic Pain Syndrome), un complesso sintomatologico caratterizzato principalmente da dolore cronico in sede pelvica e/o perineale.

Il dolore pelvico cronico può interessare anche:

  • la regione lombare;
  • i genitali esterni;
  • la regione inguinale;
  • la regione sovrapubica;
  • il sacro-coccige;
  • la radice delle cosce.

L’incontinenza e il dolore pelvico condividono tra di loro la stessa sede anatomica: il pavimento pelvico.

Il pavimento pelvico è formato da un insieme di muscoli e legamenti che chiudono inferiormente il bacino, come un’amaca distesa tra l’osso sacro ed il pube sopra la quale si adagiano la vescica, l’utero ed il retto e nel suo contesto si trovano lo sfintere uretrale, anale e l’ostio vaginale.
L’insieme dei muscoli presenti nel pavimento pelvico partecipa attivamente alla continenza fecale ed urinaria, alla dinamica del parto e alla risposta sessuale.

Una disfunzione del pavimento pelvico si può verificare più frequentemente in gravidanza (come conseguenza di un parto) o in menopausa.

Riconoscere precocemente i segni ed i sintomi di una disfunzione della muscolatura pelvica può talvolta prevenire l’insorgenza di una vera e propria patologia del pavimento pelvico.

Ogni donna può determinare lo stato di salute dei muscoli perineali.
Come?
Attraverso l’auto-somministrazione di opportuni questionari validati.

Questo è solo il primo passo, al quale deve seguire un’accurata valutazione clinica specialistica per ricercare ed eventualmente diagnosticare la presenza di problematiche disfunzionali del pavimento pelvico.

Fai il questionario e contattaci.

Scarica il Questionario IQoL

Scarica il Questionario FSFI

Dott. Andrea Curreli – Specialista in Urologia e Andrologia
Dott. Nicola Lanza – Specialista in Fisioterapia e Osteopatia

13/03/2018|