Filler Dermici | Il Blog di Medìs | Medìs Centro Clinico

I Filler Dermici

 13 maggio 2019 | Articoli scientifici
Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram

I filler Dermici - Centro Clinico Medìs - Sassari

I Filler dermici utilizzati in medicina estetica non sono altro che dei composti principalmente a base di Acido Ialuronico (HA) che hanno una funzione riempitiva, e vengono utilizzati dagli anni 80 per il ringiovanimento del volto. Attualmente sono state introdotte altre molecole (ad esempio l’idrossiapatite) che hanno lo stesso effetto, una durata maggiore, ma diverse indicazioni. Esistono diverse marche di filler dermici ed all’interno di ogni casa produttrice sono state sviluppate formulazioni con differenti densità e malleabilità, utili per il trattamento delle diverse aree del viso e del corpo.

Più l’HA è denso, maggiore sarà il suo effetto riempitivo, e maggiore sarà la durata.
E’ fondamentale un’accurata scelta del tipo di HA a seconda dell’area da trattare poichè le formulazioni più dense sono anche quelle più percepibili alla palpazione e quindi dovranno essere iniettate più profondamente. L’HA, ha anche una profonda azione idratante ed iniettato negli strati superficiali del derma migliora l’elasticità e la luminosità della pelle.

Ecco perché si utilizzano anche delle formulazioni di acido ialuronico (HA) puro, che veicola vitamine e amminoacidi, semplicemente per una idratazione profonda, senza alcun effetto riempitivo;
questo trattamento è chiamato biorivitalizzazione.

Quando sono indicati

Il trattamento con I filler dermici è indicato nei casi di:

  • Disidratazione o perdita di luminosità del viso
  • Rughe statiche superficiali o profonde del viso
  • Lassità cutanea dovuta a dimagrimento
  • Rughe naso-geniene
  • Rughe peri-labiali (codice a barre)
  • Rughe labio-mentoniere (rughe della marionetta)
  • Incremento di volume delle labbra
  • Incremento di volume degli zigomi
  • Rimodellamento del profilo del naso

Preparazione

È fondamentale un’anamnesi patologica e farmacologica approfondita per capire se ci possano essere delle controindicazioni relative o assolute al trattamento.
È importante avvisare il paziente che non può sospendere la terapia antiaggregante o anticoagulante e che successivamente al trattamento potrebbero verificarsi degli ematomi o delle ecchimosi, che regrediranno nel giro di 5-7 giorni.

Sarà cura del paziente evitare l’assunzione di farmaci antiinfiammatori le 48 ore prima del trattamento ed evitare attività fisica intensa 24 ore prima e dopo il trattamento.
Solitamente il trattamento viene eseguito con anestesia topica in crema, o se necessario con infiltrazione di anestetico locale.

Trattamento

Si procede all’infiltrazione dell’HA mediante ago sottile o cannula. L’effetto riempitivo è subito evidente anche se può sovrapporsi un lieve gonfiore. Motivo per il quale è preferibile differire piccole correzioni a circa 7-10 giorni.

A seconda della zona da trattare le tecniche di infiltrazione sono diverse, così come è diverso il tipo di farmaco da utilizzare. Generalmente più è denso il preparato maggiore sarà il costo.

  • Rinofiller o rimodellamento dei piccoli difetti del naso: l’infiltrazione si effettua nel difetto, con un filler di media/elevata densità.
  • Filler della regione zigomatica: si effettuano 3 o 4 iniezioni profonde per lato con un filler di media/elevata densità.
  • Filler delle rughe naso-geniene: si effettuano le iniezioni lungo le pieghe con preparato di bassa/media densità a discrezione dell’operatore e a seconda della profondità delle rughe da riempire.
  • Filler labbra: I trattamenti per le labbra solitamente si effettuano in anestesia locale, con diverse infiltrazioni nella zone da trattare, con un prodotto di bassa/media densità.
  • Biorivitalizzazione: si effettuano numerose punture con aghi molto sottili e corti, nel derma superficiale, con un HA liquido, addizionato di principi che stimolano la matrice cutanea e sottocutanea.

Post trattamento

Dopo il trattamento il risultato è subito visibile anche se possono essere percepite piccole asimmetrie, parte delle quali dovute all’edema (gonfiore) post-trattamento.
Per questo motivo si preferisce rivedere il paziente dopo 7-10 giorni e correggere eventuali piccole asimmetrie una volta risolto l’edema.
Non è infrequente che compaiano a distanza di qualche ora delle ecchimosi (lividi) nelle zone trattate, che sono camuffabili con il normale make-up, e che hanno una durata in genere di 5-7 giorni.
È preferibile applicare sulle zone trattate del ghiaccio per 20-30 minuti ed eventualmente dei preparati topici a base di arnica.
Sarà cura da parte del paziente non effettuare attività sportiva intensa nelle 24 ore successive al trattamento. Potranno essere invece riprese da subito le normali attività quotidiane.

Complicanze

Le complicanze dell'infiltrazione di HA sono molto rare. E’ infatti considerata una molecola con un alto profilo di sicurezza.
Tra le complicanze possiamo riconoscere delle complicanze a breve e lungo termine.

Le complicanze a breve termine possono essere:

  • ecchimosi (lividi)
  • accumuli di materiale palpabili
  • asimmetria da ipo o iper correzione (correggibile)
  • edema (gonfiore) prolungato
  • iperpigmentazione o ipopigmentazione cutanea (rara)
  • eritema prolungato (trattabile con formulazioni topiche a base di cortisone)
  • ischemia tissutale/necrosi (trattabile con vasodilatatori e un farmaco che dissolve velocemente l’HA)

Le complicanze a lungo termine possono essere:

  • granulomi (si trattano con iniezioni di un farmaco che ne inibisce la formazione)
  • cheratoacantoma (asportabile chirurgicamente)
  • cicatrici

Controindicazioni

Non esistono delle controindicazioni assolute, tranne l’ipersensibilità (rara) all’acido ialuronico o a qualche suo eccipiente già manifestatasi.
È però possibile che in alcuni casi si preferisca differire il trattamento dopo un periodo di sospensione dei farmaci antiaggreganti o anticoagulanti per limitare le ecchimosi post-trattamento.

Risultati e durata

I risultati sono immediatamente visibili e la durata varia dai 3 ai 6-8 mesi per I filler a base di HA.
Il riassorbimento dell’HA è più veloce in caso di esposizione prolungata al sole o in caso di fumo di sigaretta.
Il trattamento nella stessa zona è ripetibile già quando l’effetto inizia a sparire.

Costi

Abbiamo già accennato che le varie formulazioni hanno un costo che aumenta in base alla densità dell’HA scelto più che al tipo di trattamento.
In genere si varia dai 100-150 euro per seduta di biorivitalizzazione sino ai 250-350 euro a fiala per I trattamenti più complessi delle rughe del viso, sino ai 500-600 euro per un trattamento volumizzante di zigomi e mento.

Visita la pagina dedicata alla Medicina Estetica e Chirurgia Plastica e Ricostruttiva a Sassari.

Se hai bisogno di un appuntamento contatta il centro al numero verde 800 303034

Autore(i)

Dott. Damiano Soma
Dott. Damiano Soma
SPECIALISTA IN CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE

Specializzazioni

Chirurgia Plastica e Ricostruttiva

Blog

Articoli correlati

Liposuzione, liposcultura e lipostruttura

Liposuzione, liposcultura e lipostruttura

La liposuzione, nota come chirurgia del rimodellamento corporeo, consente di scolpire il corpo rimuovendo depositi di grasso non...

Rinoplastica Primaria

Rinoplastica Primaria

La rinoplastica (nota anche come chirurgia estetica del naso) è l'intervento che si occupa della correzione dei difetti...

In cosa consiste l´intervento di Blefaroplastica

In cosa consiste l´intervento di Blefaroplastica

La Blefaroplastica, più comunemente nota anche come chirurgia estetica delle palpebre, è una procedura di chirurgia...

L´Otoplastica

L´Otoplastica

L’otoplastica è un'operazione chirurgica che consente di correggere gli inestetismi delle orecchie, per esempio quelle a...